Dopo la denuncia alla stampa e il volantinaggio di SLG-CUB Poste, del 16 agosto (vedere pubblicazione del 17 agosto), con cui SLG aveva anche preannunciato un possibile prossimo coinvolgimento delle autorità, sulla vergognosa situazione del servizio postale a Messina, oggi RTP-TV ha dato la notizia che del problema Poste si sta interessando la magistratura (vedere video dal minuto 9.50).

Logo Radio Televisione Peloritana.svg

Intanto, il sindacalista CGIL intervistato, si è dimenticato di dire che il suo è proprio uno di quei sindacati, con Cisl, Failp, Confsal e Ugl, che hanno firmato una specifica intesa sindacati/azienda, il 25/9/2015, proprio per far partire il sistema vergognoso del recapito postale a giorni alterni e rarefatti, il cui obiettivo politico, in definitiva, sarà quello di ridurre il personale del 50%, per far calare le spese di organico e, di conseguenza, aumentare così gli utili economici aziendali, da dividere agli azionisti privati, anche arrivando a tagliare il servizio postale. Ecco perché privatizzare le Poste significa spartirsi il patrimonio nazionale e danneggiare la società civile. E la cosa ancora più grave è che il governo insiste in questa direzione antisociale e finanziariamente dannosa per la collettività. Perciò SLG-CUB Poste si oppone da sempre alla privatizzazione delle Poste e invita i cittadini a denunciare ogni forma di disfunzione e di interruzione del servizio pubblico postale, in ogni città e paese.

Iscriviti alla newsletter



Ricevi HTML?
Terms and Condition

Joomla Extensions powered by Joobi
pulcino